Belle parole e poi?

Essere un nick tra tanti.

Forse uno di quelli che cattura l’attenzione, perché è un pò particolare.

Avere un profilo di Légami, curato, con alcune cose che fanno subito intuire cosa cerco.

Conoscere, parlare, confrontarsi, viversi. Dovrebbe essere questo il giusto senso del percorso. Non perfettamente in quest’ordine. Ma questo.

Ed invece no.

Un profilo in mezzo a tanti. Un profilo a cui mettere un like a cazzo. Un profilo, quasi come fosse una pesca in mare.

Non credo di esser per tutti. A questo punto sarebbe da dire che non sono per nessuno.

Autolesiva. Masochista anche nel bene.

Chissà perché voglio ostinarmi a capire il pensiero altrui. Chissà perché son così cogliona da voler capire perché non si possa avere l’esclusività di un rapporto e dedicarsi solo a quello, piuttosto che pensare di voler avere il mondo.

Questa cosa non la capirò mai.

Cosa cercate in altre persone che quella che avete già non vi dà?

Allora la riflessione dovrebbe essere una: la persona che avete già non va bene per voi.

Pensateci.

5 pensieri riguardo “Belle parole e poi?

  1. E’ magari un po’ lungo rispondere qui, ci provo…
    La persona che hai di fianco va bene, ma della tua perversione ha il distacco più assoluto, non ne vuole sentire parlare; ma tu questa persona la ami, ami lei e la famiglia con cui vivi e loro ti amano forte, cosa fai allora? Mandi all’aria tutto perché nin sei libero di vivere la tua perversione?
    No, io no, amo e voglio quella famiglia che mi ama, ma amo e voglio la mia perversione, si tratta di trovare un modus vivendi…

    … continua

    "Mi piace"

    1. Beh è sicuramente un’esposizione mediatica. Ma non credo sia solo quella.
      Io ad esempio, parlavo di “like” lasciati su pagine a tema Bdsm, così tanto per cliccarci sopra. Forse con lo scopo, di farsi scrivere o di poter aprire un dialogo.
      Un blog è già qualcosa di diverso. Scrivi di te, di ciò che ami, di ciò che sei. Ed è come se varcassi la soglia di quell’appartamento, di quella vita e spesso è come se disturbassi.

      "Mi piace"

  2. Non era un post prettamente riferito sulla mia famiglia, o sull’amore che posso dare.
    So che bisogna trovare una via di mezzo, so che sarà sicuramente difficile.
    Ma come la si dovrebbe trovare questa via di mezzo?

    "Mi piace"

  3. Ti capisco. esiste uno “scollamento” tra quando si è a casa e si ha il dovere di essere un buon padre e quando invece si entra in “BDSM mode”. Allora si è un’altra persona. Mi piace raccontane le mie esperienze, quello che rende interessante internet è l’essere visibili ma nascosti.
    “Datemi una maschera e vi dirò la verità”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...