Mal di testa

Ieri, dopo un paio di mesi, ho rifatto il tampone.

Non mi avevano mai fatto male come in quel momento. L’infermiera mi dice “faccio piano perchè hai una narice deviata”.. ed io pensavo tra me e me “e perchè l’altra infermiera che lo fa non mi fa patire mai?”.

Solito culo.. ad un giorno dalla prova pratica di un’ulteriore concorso.. mal di testa, ciclo e chi più ne ha più ne metta!!

Non pensavo, da tantissimo tempo, alla mia primissima esperienza in ambito Bdsm. Ci pensavo, ma non così a lungo e così nel dettaglio.

Sto rivivendo nel dettaglio gli ultimi mesi di quel rapporto, come se li vivessi adesso. Come se fossero ancora presenti.

C’è chi mi direbbe “ma su dai, non farti delle seghe mentali, è passato, devi superarlo” ed io invece mi chiedo il perchè io lo abbia vissuto così male.

I problemi con questo Master, iniziarono quando mi chiese di trovargli un’altra “schiava”.

Cioè io avrei dovuto trovargli un’altra tizia, che potesse avere lo stesso rapporto che aveva con me!!!

Mille discussioni, mille scuse (le sue), e mille problemi (i miei).

Alla fine, ne trovai una. La conobbi, prima io, mi sembrava una brava persona. Ma lei cercava il principe azzurro.

Dopo aver fatto il triplo gioco uscì di scena, così come era entrata.

Lui ne conobbe un’altra, della sua stessa città.

Cominciò a scriverle, a parlarle, senza dire nulla a me. Senza dirmi una parola.

Lei mi cercò, mi scrisse.

Ci vedemmo un giorno che andai a La Spezia ad incontrare Lui.

Ci vedemmo un pomeriggio, lavorava in una di quelle attività con dentro le slot machine. Mi disse che aveva un figlio.

Sembrava una persona a modo. Le feci anche un regalo per il suo compleanno. Mi piaceva come persona.

Non avrei mai pensato che Lui la sentisse costantemente. Non avrei mai pensato che Lui la cercasse continuamente.

E non avrei mai pensato che Lui si vedesse con lei a mia insaputa.

Lo scoprii un giorno, quasi per caso.

Io e lei ci stavamo scrivendo, eravamo diventate quasi “amiche”, parlavamo di tutto quello che ci passasse per la testa. Lei inviò un “Si Padrone, la tua cagnolina obbedirà ai tuoi ordini e non vede l’ora di vederLa domani pomeriggio”.

Un colpo al cuore. Lui mi aveva già detto che domani non ci sarebbe stato, che avrebbe dovuto esser via per lavoro e che non sarebbe stato contattabile.

Chiesi spiegazioni a lei. Chiesi spiegazioni a Lui.

Si erano già visti, chissà quante volte. Si erano vissuti, forse più di quanto avesse vissuto me.

Andai a Spezia per chiudere quel rapporto, mi ferì talmente tanto che decisi di guidare sul Bracco.. 4 ore di macchina tra i monti a piangere, a urlare dal dolore che provai.

Forse per questo non vorrei altre persone all’interno della relazione.

Esiste un confine che non va assolutamente superato. Lui li aveva superati tutti e tutti insieme.

La mia dignità di persone, era andata a farsi fottere. La mia morale era andata a farsi fottere, perchè ero pronta alla condivisione. La mia persona si era annullata per Lui.

Avevo perso il Rispetto per me stessa.

Rispetto. Esiste questa bellissima parola chiamata Rispetto.

Ho mal di testa e devo andare a lavorare.. ed i pensieri scorrono senza poterli fermare.

E odio me stessa quando succede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...